GEP - Giornate Europee del Patrimonio

Sabato 22 e domenica 23 settembre tornano, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia, le Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2018), con tema “L’Arte di condividere”


Scopri gli appuntamenti con il SAC - La Via Traiana


La Bella Stagione - eventi Brindisi

🎸Più di un mese di spettacolo e cultura a Brindisi, tra concerti, teatro all’aperto, laboratori esperienziali, rievocazioni e festival: un pezzo d’estate dedicato al pubblico che potrà godere degli spettacoli e delle inesauribili bellezze di Brindisi in un clima di accoglienza e di scoperta dei nostri giovani talenti.


Il Posto delle Favole al Parco

La storica rassegna dedicata al teatro per famiglie, che da anni riempie il teatro di Ceglie, si sposta per l'estate al Parco di Santa Maria Agnano ad Ostuni per il festival #teatromadre.


In Valle d'Itria - Attività di animazione on-site


Ceglie Food Fest

Non solo cooking show. Un circuito di cinquanta stand accenderà di gusto il centro storico della città, mentre sul palcoscenico di Piazza Plebiscito e la sala conferenza della Med cooking school si avvicenderanno dibattitti sui temi della biodiversità, della alimentazione sportiva, della liaison fra grande distribuzione e i prodotti di nicchia che fanno la differenza e la fama del made in Italy.


Locomotive Jazz Festival - Ceglie Messapica

Giunge alla XIII edizione il Locomotive Jazz Festival che quest'anno fa tappa a Ceglie Messapica, nel cuore della Valle d'Itria, dal 29 al 31 luglio.


Master Ceglie

Laboratorio gastronomico teatrale


Brindisi:Porto d'Oriente

Brindisi:porto d'Oriente è la mostra che racconta la storia di Brindisi attraverso alcune vedute del porto del '700 e che culmina nell'opera del pittore J.F.Hackert custodita nella Reggia di Caserta.

Dal 20 marzo al 30 giugno 2018, la mostra è visitabile nelle sale sale espositive di Palazzo Granafei-Nervegna a Brindisi
lunedì - domenica (9-13/15,30-20,20) - chiusura giovedì.

L’esposizione dell’opera “Baia e Porto di Brindisi”, realizzata dal pittore Philip Hackert nel 1789 su commissione di Ferdinando IV, scaturisce dalla volontà di mettere in risalto il rapporto profondo tra Brindisi ed il mare. L’opera, oltre al suo grande valore artistico, permette di considerare i mutamenti strutturali e le azioni susseguitesi nel corso degli ultimi tre secoli all’interno dello scalo cittadino.

Per la prima volta in assoluto viene esposta al grande pubblico un’opera, dipinta dal vedutista settecentesco Luigi Mayer e descritta per l’occasione da Clara Gelao, Direttrice della Pinacoteca di Bari.

Completano il percorso di mostra alcune planimetrie e vedute del porto concesse per l’occasione dalla Biblioteca Arcivescovile Annibale De Leo e dal Comune di Brindisi.


Le fortificazioni in un click

Visita guidata e laboratorio didattico esperienziale


Invito al castello

Visita guidata e laboratorio didattico esperienziale


In viaggio tra storia e natura

Laboratorio didattico sulle storiche attività di produzione ittica