Ceglie Messapica

Castello Ducale

Castello Ducale

Il castello di Ceglie Messapica venne edificato sul punto più alto del centro storico e domina tutto il circondario della cittadina. Subito dopo la porta d’accesso del Castello ci si immette in un atrio di forma irregolare in cui sorgono diversi corpi di fabbrica risalenti ad epoche differenti, sui quali svetta maestosa la torre quadrangolare costruita a lato di un torrione più basso d’epoca normanna, che probabilmente costituisce il primo nucleo di fondazione del castello. Nel medioevo il maniero subì i primi ampliamenti ad opera degli Svevi e degli Angioini che aggiunsero tre torrioni circolari al nucleo preesistente.
Successivamente si susseguirono alla guida del castello varie famiglie, la più nota è quella dei Sanseverino che ha inciso maggiormente sul destino della città. Nel XV secolo avviò diversi interventi al fine di dare al castello un aspetto più signorile. Sorse in questo periodo la torre quadrata, alta ben 34 metri, divenuta simbolo di Ceglie Messapica.
Oggi il castello, in parte recuperato, ospita le sale della biblioteca comunale, la Pinacoteca dedicata al pittore locale Emilio Notte, oltre a spazi espositivi destinati a mostre ed eventi temporanei.

Museo Archeologico e dell'Arte Contemporanea

Museo Archeologico e dell'Arte Contemporanea

Il Maac – Museo Archeologico e dell'Arte Contemporanea è una nuovissima struttura inaugurata nel maggio del 2016. All'interno è collocato il Centro di Documentazione Archeologica di Ceglie Messapica, dove sono conservati i reperti provenienti dalle sepolture messapiche del territorio. Di particolare interesse archeologico risulta essere il calco della tana delle iene risalente al Paleolitico medio. Risale invece all'età ellenistica un frammento di notevole dimensioni di un monumento funerario a naiskos, rinvenuto sempre nel territorio di Ceglie.
Al piano superiore, collegato al piano terra da una interessantissima Art Time-Line Gallery, si trova il Museo di Arte Contemporanea, in cui trovano spazio le opere partecipanti al Premio Emilio Notte nato nel 2011.